Ripartizione speciale Tariffa comune 12 delle opere drammatiche per la TV

Vi abbiamo inviato nel ottobre 2018 il conteggio ordinario relativo agli utilizzi 2017 delle opere dichiarate. Esso include i diritti derivanti da tutte le tariffe comuni nell'ambito della ritrasmissione via cavo, della copia privata e dell'utilizzazione nelle scuole e nelle imprese.

Tuttavia abbiamo dovuto trattenere dal conteggio ordinario 2017 i diritti derivanti dalla tariffa comune 12, che regola la televisione in differita (replay TV, nPVR / copia privata). Tale provvedimento si è reso necessario poiché l'approvazione della suddetta tariffa è stata contestata da diversi organismi di diffusione. La procedura è tuttora in corso. Nell'ipotesi in cui il tribunale incaricato rifiutasse di approvare la tariffa o l'approvasse unicamente in minor misura, gli utilizzatori potrebbero richiederne il rimborso alle società di gestione proposte all'incasso.

Nel frattempo, le società di gestione hanno potuto chiarire il rischio legato a tali richieste di rimborso da parte degli utilizzatori, procedendo ad una mediazione con gli organismi di diffusione. Ne risulta che i fondi trattenuti possono ora essere versati con una ripartizione speciale nel mese di aprile 2019 solamente per la TV, sebbene la tariffa non sia ancora entrata in vigore. Il prossimo conteggio ordinario potrà di nuovo essere effettuato normalmente (includendo la tariffa comune 12).